Torna a Eventi FPA

Speakers

Anna Detheridge

Detheridge

Teorica delle arti visive ha insegnato in diverse università e scuole, tra cui il Politecnico di Milano, l’Università Bocconi, lo IULM e il SAIC di Chicago. E’ curatrice di mostre tra le quali, Fashion as Social Energy, (insieme a Gabi Scardi), Museo della Moda, Palazzo Morando, Milano 2015, INNATURA, X Biennale internazionale di fotografia, Palazzo Bricherasio, Torino (2003) Arte Pubblica in Italia: lo spazio delle relazioni, Cittadellarte, Biella 2003, e Le Immagini al Potere, Fondazione Mazzotta, Milano 1996.

Ha realizzato progetti di arte pubblica in diverse città italiane e nel 2001 ha fondato Connecting Cultures, Fondazione attiva nel campo della ricerca e la progettazione interdisciplinare, la formazione di giovani professionisti verso un futuro sostenibile e la rigenerazione urbana attraverso la cultura.

Il suo libro più recente è Scultori della Speranza, l’Arte nel contesto della Globalizzazione (Einaudi 2012). Ha scritto per le molte pubblicazioni tra le quali L’INDICE, Estetica, Prometeo, Domus, Il Giornale dell’Arte, Il Sole 24Ore, Abitare, Ottagono, Economia della Cultura e Vita dove attualmente tiene una rubrica L’altra Città.

Questo relatore nel programma congressuale

mercoledì, 25 ottobre 2017

15:30
17:00

Nuova manifattura, moda tech e sostenibile[tl.06]

Sala:

Tra le nuove applicazioni della manifattura digitale, nascono esperienze che proiettano al futuro dell’artigianato. Le prime sperimentazioni italiane in campo fioriscono a Milano, Capitale della moda per eccellenza nel panorama internazionale. Quanto è sostenibile la moda tech? Che conseguenze avrà nella concezione della moda futura?

Questo incontro prevede il confronto attivo tra amministrazioni pubbliche, realtà locali e portatori di interesse tutti, su un tema  di rilevanza generale per il futuro delle politiche pubbliche.

Torna all'elenco dei Relatori